Concerto Secondario   im)pulse for communication
 
 
La Favola di Giuseppe
 
 
Concerto Secondario | Percorso | Installazione | Artisti | Contact
 
 
Bramasole
Architettura del programma
Programma
La Favola di Giuseppe

“C’era una volta, 
lassù fra i monti, 
un gruppo di case, come di paese, 
il cui nome era Bramasole,
 perché una montagna più alta, 
alle sue spalle, 
faceva tramontare il sole 
nelle prime ore del pomeriggio. 
Chi andava ad abitare 
in quell’oscuro paese, 
vi resisteva per poco tempo:
 c’era freddo, 
per la poca luce i fiori non sbocciavano, 
i frutti non maturavano, 
i bambini erano costretti
 a star chiusi in casa.
 Un giorno, 
un piccolo uomo di nome Giuseppe
 decise di smontare la montagna 
per guadagnare un po’ di sole. 
Lo credettero matto,
 ma col suo lavoro dopo qualche tempo 
fece godere alla comunità
 mezz’ora di sole in più al giorno.
 La gente del posto cominciò a capire
 che, aiutandolo, si poteva fare prima
 a smontare la montagna. 
I bambini furono i primi
 a dargli una mano. 
Ogni giorno la montagna 
diventava più piccola, 
e il paese sempre più s’illuminava.
 Giuseppe morì, quando ormai
 la montagna era stata rimpicciolita;
 sul momento nessuno si accorse
 della sua morte, 
perché erano tutti al monte a lavorare. 
E Bramasole fu inondata
 dai raggi del sole.
... la montagna che ora non c’è più 
si chiamava Pregiudizio.”


don Dario Ciani

 
 
German
Site map | Search | Login
 
 
views 75897

www.zavatti.eu